Rilancio del Lido grazie al Liberty: il Grand Hotel Ausonia & Hungaria preso come esempio

Giovedì, 15 Gennaio - 2009, La Nuova di Venezia e Mestre, Il Gazzettino, Corriere della Sera

L'Hungaria Palace Hotel meravigliò quando fu inaugurato e oggi dopo oltre cent'anni, restaurato e rinnovato completamente, si propone come elemento propulsivo la rinascita del Lido di Venezia. Nel 2007, al centenario della struttura, il gruppo Russo guidato da Teodoro Russo ha acquistato e ristrutturato l'edificio: il restauro delle maioliche, in particolare, è stato condotto in stretta collaborazione con la Soprintendenza delle Belle arti.

Il sindaco di Venezia Massimo Cacciari è stato chiaro sull'importanza del Liberty per il Lido, ha infatti detto che “La catalogazione è uno strumento importante che valorizza l'isola e apre a percorsi ben definiti. Ora si dovranno prendere 3-4 degli edifici più rappresentativi, come ad esempio l'Ausonia & Hungaria, per farne una bandiera che attragga visitatori e pubblicizzandola ampiamente sul portale del Comune. […] In questo contesto si inserisce l'importanza di realizzare il nuovo palazzo del cinema, la necessità di fare una struttura ricettiva per ospitare i giovani sull'isola, e lavorare per attirare turismo di qualità e non di massa.”